Articoli

Intersec Dubai: Datacom Tecnologie alla scoperta delle novità del 2023

Anche Datacom Tecnologie è stata presente con una propria delegazione alla 24esima edizione di Intersec, la manifestazione fieristica che mette assieme oltre mille espositori provenienti da 55 Paesi, ospitata negli Emirati Arabi Uniti dal Dubai World Trade Centre. L’azienda fiorentina ha avuto modo, dal 17 al 19 gennaio 2023, di venire in contatto con tutte le principali novità di settore e le soluzioni in arrivo sul mercato della sicurezza, della protezione, dell’antincendio e della cybersecurity. In particolare, erano presenti come espositori molti dei marchi distribuiti da Datacom Tecnologie. L’Italia aveva un proprio padiglione nazionale al pari di Canada, Cina, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Sudafrica, Singapore, Turchia e Regno Unito.

La rassegna è stata inaugurata da HH Sheikh Mansoor bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, presidente del Consiglio di Dubai per la sicurezza dei valichi di frontiera, ricevuto anche dallo stand di Inim. Con lui anche Sua Eccellenza Helal Saeed Al Marri, Direttore Generale del Dipartimento di Economia e Turismo di Dubai (DET). La fiera, tra le varie attrazioni distribuite in dieci padiglioni, poteva contare su una Attack Zone, dove gli espositori possono testare i loro prodotti in dimostrazioni dal vivo.

Gli organizzatori di Intersec hanno selezionato 54 partecipanti su 1.256 a cui consegnare dei riconoscimenti durante una cerimonia di gala al Ritz Carlton DIFC mercoledì 18 gennaio: tra i premiati anche la Inim. “È stato entusiasmante – si legge sul profilo Facebook della casa di Monteprandone – ci siamo confrontati con professionisti provenienti da tutto il mondo, abbiamo scambiato idee e raccolto spunti stimolanti. Concludiamo con emozione la nostra partecipazione all’evento internazionale Intersec Dubai: ringraziamo l’ente fieristico per il premio assegnato in qualità di partner espositori da ormai numerosi anni. Grazie a tutti coloro che ci hanno visitato e per l’incredibile interesse mostrato per i nostri prodotti”.

Hikvision, per la prima volta presente a Intersec Dubai, ha presentato allo stand SA-C11 il proprio display LED Naked Eye 3D con tecnologia “multi-view”. Ciò significa che i partecipanti possono visualizzare immagini video 3D, indipendentemente da dove si trovino. Hikvision ha portato a Dubai anche molti altri modelli di display LED 2D avanzati che offrono un’esperienza visiva leader del settore. Presente anche Ajax Systems: nonostante la guerra continui in Ucraina, la casa produttrice non demorde e ha presentato il proprio stand allo spazio SA-G17, con un team di esperti pronti ad accogliere i visitatori.

Nelle prossime settimane le novità di mercato saranno illustrate tramite nuovi articoli sul blog di Datacom Tecnologie e sulla newsletter settimanale.

Ajax e UR Fog, l’accoppiata perfetta per inserire un nebbiogeno in un sistema di allarme

UR FOG ha messo a punto un sistema antintrusione con macchina nebbiogena compatibile con tutti i sistemi di allarme della casa produttrice AJAX, sempre più presenti sia negli ambienti civili che commerciali e industriali. I sistemi Ajax Ready, wireless e quindi senza la necessità di installare cavi e collegamenti, rappresentano una soluzione ad alta tecnologia e a costi accessibili, per una sicurezza e protezione totale garantita dalla nebbia che riempie gli ambienti oggetti dell’intrusione da parte di malviventi.

Cinque i modelli disponibili, fino a coprire un’area totale di 800 metri quadrati. Le modalità di attivazione sono tre:

  1. SENSORI DI MOVIMENTO  – Con il segnale inviato dai sensori di rilevazione di movimento e dai sensori di rilevazione apertura e finestre si aziona automaticamente lo sparo del Sistema Nebbiogeno
  2. FOTO VERIFICA – Il rilevatore di movimento con fotocamera MotionCam invia una serie animata di foto per una valutazione accurata della situazione, in caso di necessità effettiva e non di falso allarme, si può azionare lo sparo del Sistema Nebbiogeno da remoto
  3. ANTIPANICO / ANTIRAPINA – In caso di necessità è possibile azionare manualmente il Sistema Nebbiogeno tramite il telecomando con pulsante antipanico SpaceControl, il pulsante di emergenza DoubleButton e pulsante antipanico Button quando il sistema di allarme non è inserito.

Chiedi informazioni ai tecnici commerciali di Datacom Tecnologie: info@datacomtecnologie.it.

I modelli a disposizione

FPU03ESM200A

MODULAR 200 AJAX READY

copre fino a 200 m3 in 28 secondi

FPU03ESM300A

MODULAR 300 AJAX READY

copre fino a 300 m3 in 40 secondi

FPU03ESM400A

MODULAR 400 AJAX READY

copre fino a 400 m3 in 46 secondi

FPU03ESM500A

MODULAR 500 AJAX READY

copre fino a 500 m3 in 48 secondi

FPU03ESM800A

MODULAR 800 AJAX READY

copre fino a 800 m3 in 69 secondi

LifeQuality: a inizio 2023 il via alla distribuzione

Ajax ha annunciato a ridosso di Natale 2022 l’avvio della produzione in serie di LifeQuality, il monitor intelligente della qualità dell’aria, già presentato in occasione dell’evento Comfort Zone e a cui Datacom Tecnologie ha dedicato degli articoli sul proprio blog. Questo significa che la distribuzione del prodotto attivata già nelle prime settimane del 2023.

La casa produttrice ucraina, in una sua comunicazione ufficiale, ha invitato i clienti a contattare i propri distributori qualora si volessero predisporre degli ordini urgenti o modificare gli esistenti, dato che verranno soddisfatti in base all’ordine di arrivo. «I preordini – fanno sapere da Ajax – ci permettono di comprendere che domanda c’è di un certo prodotto e di adattare di conseguenza le nostre capacità produttive. Una volta pronti per la produzione in serie, annunceremo il lancio, inizieremo le vendite di LifeQuality e la comunicazione pubblica».

Cliccando qui puoi leggere tutti gli articoli di Datacom Tecnologie dedicati a LifeQuality. Questi invece sono alcuni link utili forniti da Ajax sempre per reperire informazioni ulteriori.

Waterstop, la soluzione Ajax per prevenire gli allagamenti

Come costruire un sistema di prevenzione allagamenti completamente automatizzato? Ajax Systems ha la soluzione e questa si chiama WaterStop. Si tratta di una valvola di intercettazione dell’acqua controllata da remoto, azionata elettricamente per bloccare l’acqua tramite un comando dall’app Ajax o premendo il pulsante sul dispositivo. L’applicazione su smartphone permette di vedere lo stato della valvola, chiuderla e ricevere notifiche istantanee. L’interfaccia mostra un registro eventi che memorizza ogni azione all’interno del sistema.

Frutto di anni di esperienza e dei consigli direttamente ricevuti dagli addetti ai lavori, WaterStop entra nel mercato nell’ultimo trimestre del 2022 e rappresenta un importante soluzione al problema in abbinamento a LeaksProtect. L’azionamento del sistema funziona con batterie fino a tre anni di durata ed è in grado di spegnere l’acqua in pochi secondi. Il comando dello spegnimento dell’acqua è dato dal protocollo radio Jeweller che copre fino a 1100 metri ed è caratterizzato dalla crittografia, dal salto di frequenza ed è in grado di rilevare i tentativi di inibizione.

WaterStop si installa in modalità wireless, in assoluta sicurezza, risolvendo i tipici problemi di un sistema antiallagamento attraverso dimensioni compatte, avvisi in caso di tentativo di manomissione, ganci aggiuntivi per un’installazione in luoghi pubblici e una leva per il controllo manuale. È composto da una valvola Bonomi di tre dimensioni (½, ¾ e 1 pollice, con un attacco standard ISO 5211) e un azionamento elettrico Ajax da 8,2 newton che svolge il ruolo di un’unità di controllo per la valvola. Ha due opzioni di alimentazione: quattro batterie CR123A e un connettore da 9 V⎓.

Tutti i componenti elettronici sono protetti contro il surriscaldamento e possono funzionare ad una temperatura ambiente fino a 60°C. Allo stesso tempo, WaterStop può essere installato su un tubo con una temperatura dell’acqua fino a 120 gradi. La protezione dell’involucro IP56 consente di difendere il dispositivo dalla polvere e dai forti getti d’acqua. In caso di allagamento, l’azionamento elettrico spegnerà l’acqua in cinque secondi. Con un tubo da ¾” danneggiato, 5 secondi equivalgono a un litro d’acqua. Idraulici e professionisti, tramite una app PRO, possono impostare vari scenari di automazione per preservare asciutto un impianto senza che l’utente debba intervenire. Per esempio, si può applicare la protezione antiblocco della valvola, impostando un’apertura/chiusura periodica della valvola.

Il dispositivo ha dimensioni compatte e può essere installato in quattro differenti posizioni. Se necessario, l’azionamento elettrico può essere facilmente rimosso dalla valvola in pochi secondi e senza attrezzi, così da avere una grande facilità di manutenzione.

Il protocollo radio Jeweller stabilisce una comunicazione crittografata ed efficiente fino a una distanza di 1100 metri senza ripetitore del segnale. Il ripetitore del segnale raddoppia la distanza di comunicazione radio e consente l’installazione anche in ambienti isolati o in scantinati profondi. Collegare ReX 2 all’hub tramite un cavo Ethernet permetterà a WaterStop di rimanere online nonostante le pareti spesse.

Per l’installazione in luoghi pubblici, WaterStop è dotato di un ulteriore gancio. Questo garantisce una protezione fisica contro i tentativi non autorizzati di rimozione del dispositivo. Quindi l’elemento più delicato del vostro sistema di prevenzione degli allagamenti è sempre protetto in modo affidabile.

Per acquistare il prodotto o avere ulteriori informazioni, rivolgiti ai tecnici commerciali di Datacom Tecnologie di Firenze scrivendo una mail a info@datacomtecnologie.it. Clicca qui per scaricare la scheda in pdf.

Valutare le condizioni dell’aria, senza presa di corrente: la soluzione LifeQuality di Ajax

La qualità dell’aria è senza dubbio un tema importante, perché una pessima qualità di ciò che respiriamo può essere campanello d’allarme di inquinamento e altri pericoli. Tra l’altro la scarsa qualità dell’aria minaccia la salute e riduce la produttività. È stato dimostrato infatti che un’elevata concentrazione di anidride carbonica (CO2) provoca apatia, sonnolenza e riduce di oltre il 50% la capacità di prendere decisioni importanti. Per questo Ajax Systems presenta il nuovo LifeQuality, un monitor intelligente della qualità dell’aria che mette insieme una precisione di misurazione di livello scientifico alle tecnologie di sicurezza professionali. Il dispositivo mette a disposizione degli utenti i dati sull’inquinamento da anidride carbonica, il livello di temperatura e umidità e aiuta a automatizzare gli elettrodomestici in base a questi indicatori.

LifeQuality è stato creato per realizzare un ampio sistema di monitoraggio della qualità dell’aria. Il monitor è dotato di un accelerometro, che manda una notifica se il dispositivo viene spostato in un altro luogo; grazie a SmartBracket, LifeQuality può essere montato facilmente sulla parete di ogni stanza o ufficio.

Il rilevatore funziona con una batteria fino a tre anni, quindi non c’è bisogno di una presa di corrente sul posto dell’installazione. Per quanto riguarda quest’ultima, LifeQuality fa risparmiare anche tempo all’installatore. Il rilevatore si connette, infatti, a un sistema di sicurezza Ajax in meno di un minuto. E’ sufficiente semplicemente aprire l’app Ajax, scansionare il codice QR e aggiungere il dispositivo alla stanza e all’area di sicurezza. Gli utenti potranno godere di aria di alta qualità nella stanza usando LifeQuality insieme a dispositivi di automazione Ajax, sistemi di alimentazione, umidificatori e aria condizionata. Il rilevatore si può sistemare in qualsiasi stanza. Si può prestare come soluzione per uffici, locali industriali o per uso domestico.


A questo link (https://ajax.systems/it/products/lifequality/) è possibile consultare la scheda tecnica del dispositivo: a disposizione ci sono i tecnici di Datacom Tecnologie per ogni dubbio e chiarimento tramite la mail info@datacomtecnologie.it.

Certificazione Ajax Fibra: corso e test il 18 novembre in Datacom

La sede di Datacom Tecnologie, in via Arrigo da Settimello 5/7 a Firenze, ospita nel pomeriggio di venerdì 18 novembre un corso Ajax Fibra che permette agli installatori professionisti di sicurezza di ottenere la certificazione avanzata rilasciata dalla casa produttrice ucraina, relativa all’innovativa linea tecnologica cablata.

La partecipazione è a titolo gratuito previa registrazione sul portale Eventbrite. Il test per l’ottenimento della certificazione avanzata Fibra si terrà al termine del corso, il quale durerà dalle 14.30 alle 17.30.

Questi i titoli degli argomenti: Fibra, la soluzione ibrida di Ajax Systems; il protocollo Fibra, le caratteristiche e le prestazioni; le principali configurazioni del BUS Fibra; la linea di prodotti; la programmazione base di un impianto; test di alimentazione, qualità del segnale e walk-test; parametri avanzati del sistema.

Per chiedere ulteriori informazioni, scrivi a info@datacomtecnologie.it.

“Comfort Zone”: ecco tutte le novità Ajax

Datacom Tecnologie torna a parlare dell’evento speciale Ajax “Comfort zone” dello scorso 11 ottobre: una presentazione online, arrivata alla sua quarta edizione, utile per presentare tutta la nuova gamma di prodotti. La casa produttrice ucraina, che oltre a dover gestire il proprio business deve fare i conti con una guerra che coinvolge proprio la sua nazione, ha esteso la filosofia del comfort al software, alle attività commerciali e al lavoro quotidiano con i partner.

Partendo dalle soluzioni software e per il business, Ajax ha fornito in tale contesto l’annuncio di molte e interessanti novità. È stato lanciato un nuovo portale dedicato ai partner sul sito web Ajax, progettato per migliorare la collaborazione con i partner, come anche “Ajax Ready Safer Pod”, un sistema di rilevamento delle intrusioni autonomo, mobile e preciso basato su rilevatori con fotocamera. Tra le nuove funzionalità software troviamo i codici di accesso alla tastiera per utenti non registrati, foto per allarme di qualsiasi dispositivo e scenari per temperatura.

Per gli istituti di vigilanza che vogliono aumentare la consapevolezza del proprio marchio giorno per giorno è stata sviluppata una app in co-branding. Sempre nel mondo delle applicazioni, troviamo delle migliorie come una nuova modalità scura, caratteri migliorati, omogeneità della multipiattaforma, oltre a un accesso rapido ai dispositivi di automazione.

Questi invece i nuovi prodotti, alcuni dei quali già presentati con un articolo all’interno del blog di Datacom Tecnologie.

LifeQuality. Un monitor professionale della qualità dell’aria da interno, che misura la concentrazione di CO2, la temperatura e l’umidità.

WaterStop. Valvola d’intercettazione dell’acqua controllata da remoto. Un nuovo elemento del sistema automatico di prevenzione allagamenti basato su Ajax.

LightSwitch. Interruttore della luce touch intelligente.

Socket Plus (type G). Presa intelligente che monitora il consumo di energia. Garantisce una protezione dagli archi elettrici.

FireProtect 2. Nuova linea di rilevatori antincendio. Disponibile in 5 modelli.

DIN Holder. Supporto per fissare Relay o WallSwitch su una guida DIN.

Per ogni informazione puoi rivolgerti a Datacom Tecnologie alla mail info@datacomtecnologie.it. In ogni caso, Ajax mette a disposizione una serie di approfondimenti: le specifiche tecniche, i materiali utente, le schede dei prodotti e gli articoli dal blog.

Case Histories Ajax: cantieri in sicurezza con Safer Pod S1

Proteggere cantieri, aziende agricole, miniere: come? Semplice, con un prodotto all’avanguardia, che risponde al nome di Safer Pod S1 e che è sviluppato dal partner inglese di Ajax Systems: Safer Security Group. La soluzione approntata ha molti e importanti vantaggi: Se dà fastidio al passaggio di un camion o di un altro mezzo nel cantiere, basta spostarla come una stazione mobile; può essere facilmente sviluppata in qualsiasi spazio. Corrisponde a tutti gli standard britannici per questo tipo di strutture; il tecnico può installare e configurare da solo il sistema, non ha bisogno di rivolgersi ad altri specialisti.  Inoltre Safer Pod S1 è dotato di una batteria all’avanguardia e di una tecnologia solare che garantisce un funzionamento autonomo regolare per tutto l’anno.

E poi l’affidabilità: il sistema usa i protocolli radio Ajax Jeweller e Wings, che sono a prova di contraffazione e garantiscono notifiche istantanee. La sirena della stazione è dotata di un accelerometro, che rileva l’inclinazione o lo spostamento della struttura. Inoltre la protezione contro i falsi allarmi, perché i rilevatori Ajax distinguono le minacce reali dalle interferenze causate da animali selvatici. Senza dimenticare la scalabilità: Safer Pod S1 consente di connettere fino a 200 dispositivi wireless Ajax al sistema ed espandere l’area di controllo fino a 2000 metri.  La gestione è facile, tramite pc o smartphone. Safer Pod S1 può offrire coperture di vari tipi: una base, con una protezione in un raggio di 30 metri a 360° gradi, con una sirena da 113 decibel a segnalare eventuali intrusioni; e anche una avanzata, che può coprire una distanza fino a 2000 metri interconnettendo fino a 200 dispositivi. In ogni caso Safer Pod S1 permette di verificare le minacce con immagini chiarissime se paragonate ad altre soluzioni simili nel settore.  

Il controllo, come detto, è dalla app e consente di: controllare lo stato del sistema in qualsiasi momento, non importa dove vi trovate; ricevere notifiche immediate in caso di problemi sull’impianto; conoscere tutti gli eventi che riguardano il sistema di sicurezza; ricevere promemoria per spegnere e accendere Safer Pod S1; visualizzare informazioni dettagliate sullo stato dei rilevatori Ajax presso la struttura.

Qui la descrizione completa della soluzione approntata dal partner inglese di Ajax: https://customers.ajax.systems/it/safer-pod-s1

Case Histories Ajax: un tappo magnetico per abbattere i furti di carburante

Con le soluzioni per la sicurezza basate su Ajax riducono i furti di carburante di dieci volte: un risultato enorme! Ma come questo accade? Proviamo ad andare nel merito partendo dall’esperienza di Portugalenses Transporte, Lda, azienda leader europea nata nel 2002 con oltre 100 camion che consegnano in Spagna, Portogallo, Italia e Sud della Francia. Una realtà in rapida crescita – che punta a toccare quota 150 mezzi – ma che si è dovuta confrontare con l’annoso problema dei furti di carburante. Così l’azienda di installazione Oliveira&Canha – a cui Portugalenses Transportes si è rivolta – ha sviluppato una soluzione personalizzata all’avanguardia basandosi sul sistema di sicurezza Ajax. Anche perché con circa 10 furti al mese ogni anno tutto questo costa all’azienda qualcosa come 150.000 euro; da qui la necessità di protezione dei serbatoi di carburante nelle aree di sosta, nei parcheggi e nelle stazioni di servizio e il monitoraggio del processo di rifornimento, per ottimizzare e risparmiare. Oliveira&Canha ha trovato un accordo con l’azienda di trasporti, che ha portato a brevettare un rilevatore di apertura magnetico, Ajax DoorProtect: questo tappo può attivare Ajax StreetSiren e notificare l’apertura del serbatoio all’istante al conducente e al centro di controllo dell’azienda.

QUESTO IL FUNZIONAMENTO. Ogni camion è protetto da un’unità centrale Ajax, Hub 2 (2G) connesso alla batteria del veicolo tramite l’alimentatore Ajax 12V PSU. L’hub utilizza la rete 2G per comunicare con il centro di controllo dell’azienda. In caso di allarme, l’unità centrale attiva la sirena, invia una notifica all’applicazione Ajax sul telefono del conducente e all’applicazione di monitoraggio Ajax PRO Desktop al centro di controllo di Portugalenses Transportes. Per aprire il serbatoio del carburante in una stazione di servizio, il conducente deve disinserire il sistema con il telecomando Ajax SpaceControl o tramite l’applicazione e inserirlo di nuovo al termine del rifornimento. Così, ogni rifornimento viene registrato. Le notifiche sullo stato dell’hub vengono trasmesse all’istante, in tempo reale. Con un ID del veicolo assegnato a ogni hub, gli operatori possono raccogliere dati per l’analisi. E i risultati sono evidenti: il monitoraggio e la sicurezza hanno ridotto del 90% i furti di carburante, facendo risparmiare denaro sufficiente per l’acquisto di un camion nuovo di zecca all’anno. La soluzione trovata aiuta l’azienda a svolgere delle analisi, fornendo alla direzione le basi per prendere decisioni importanti per il business. «Abbiamo scelto Ajax – spiega Miguel Oliveira, CEO di Oliveira&Canha – la sua affidabilità, per il suo rapporto qualità\prezzo e per la sua semplicità di utilizzo. Dall’inizio della nostra collaborazione con Ajax, abbiamo assistito allo sviluppo continuo del prodotto con miglioramenti e aggiornamenti costanti e questo ha aumentato la nostra fiducia nel marchio Ajax. Grazie alla sua versatilità, ci ha permesso di sviluppare soluzioni per i nostri clienti».

Approfomdisci sul blog di Ajax al link https://customers.ajax.systems/it/security-against-fuel-theft.

Case Histories Ajax: la messa in sicurezza della coppa del campionato europeo di calcio

L

Come si protegge un tesoro inestimabile, una coppa bramata da un intero continente? Ajax – azienda leader nel mondo nel comparto sicurezza – sa come si fa!

Nel 2021 – un anno dopo rispetto al normale causa pandemia – la Danimarca ha ospitato le partite del Campionato europeo di calcio per la prima volta nella sua storia. Per celebrare il calcio, la UEFA, insieme alla Federcalcio danese e con il sostegno del Comune di Copenaghen, aveva allestito una mostra tematica dal titolo “La storia del Campionato europeo di calcio” nel Museo di Copenaghen. La mostra ha segnato anche il 60° anniversario del Campionato e si è svolta dal 12 giugno al 9 luglio. Questo a pochi mesi dal trentennale dell’incredibile vittoria dei campionati europei proprio da parte dei danesi, che da ripescati hanno portato a casa la coppia. I principali cimeli presentati alla mostra erano le divise di celebri calciatori: Michel Platini, Gary Lineker, Frank Rijkaard, Eric Cantona, Michael Laudrup e molti altri. C’era anche una mostra che esponeva il gesso della gamba del giocatore danese Henrik Andersen. Il calciatore si ruppe la gamba nella semifinale contro l’Olanda durante gli EURO del 1992, la tessa dove i danesi sconfissero 2-0 i favoriti tedeschi. E la coppa era per forza la principale protagonista della mostra al Museo di Copenhagen, quindi come proteggerla? La sfida non era facile, per due motivi: accesso senza barriere ai visitatori, per consentire a chiunque di vedere da vicino il trofeo; il grande flusso di presenze, essendo l’ingresso gratuito e svolgendosi la Mostra in un momento di grande afflusso nella città. Di conseguenza, i rilevatori non dovevano dare troppo nell’occhio ma allo stesso modo la sicurezza dell’esposizione doveva essere massima, mandando a zero le possibilità di furto o sabotaggio. E poi era inoltre importante evitare falsi allarmi in condizioni di libero accesso agli oggetti esposti. E, infine, il servizio di sicurezza del museo doveva ricevere notifiche istantanee in caso di accenni di furto. Per questo i responsabili della sicurezza di Kemp & Lauritzen hanno scelto Ajax, come ha spiegato Henrik Grejsen, responsabile del dipartimento Servizi di sicurezza: “Ajax è stato scelto perché Kemp & Lauritzen ha visto la funzionalità dell’app e la capacità dei dispositivi wireless Ajax di gestire la sfida. Inoltre, avevamo bisogno di una soluzione temporanea e Ajax era l’unico sistema professionale in grado di gestire tali esigenze specifiche”.

DoorProtect Plus è il nome del dispositivo utilizzato per proteggere ogni cimelio. È un rilevatore wireless di apertura, inclinazione e urto. Per proteggere le maglie calcistiche, i rilevatori DoorProtect Plus sono stati avvitati sui manichini per assicurarsi che i dispositivi non cadessero o attivassero falsi allarmi. Nessun falso allarme si è verificato nel corso del mese.

Nelle impostazioni è stata attivata la funzione di rilevamento degli urti e dell’inclinazione. Se qualcuno avesse tirato una maglietta o inclinato un manichino, così come in caso di vibrazioni tangibili, le guardie del museo avrebbero ricevuto una notifica immediata.Per proteggere il calco in gesso della gamba di Henrik Andersen, il rilevatore è stato installato all’interno del cimelio. Il trofeo del Campionato Europeo era l’unico oggetto esposto in un cubo di vetro. La Coppa era protetta da due rilevatori DoorProtect Plus, uno situato all’interno della coppa e l’altro nella sua parte inferiore. Altri due rilevatori DoorProtect Plus proteggevano il piedistallo. Qualsiasi vibrazione sospetta avrebbe fatto scattare l’allarme.

I rilevatori DoorProtect Plus funzionano nel sistema Ajax tramite il protocollo radio Jeweller, che consente di comunicare con l’hub a una distanza massima di 1.200 metri. A gestire tutto l’app AJAX PRO. Il tutto con tre giorni di preparativi, in modo veloce e sicuro e senza intoppi.

Leggi sul sito di Ajax l’articolo dedicato: https://customers.ajax.systems/it/open-and-protected.