Sicurezza: gli espositori della fiera crescono del 16%

Manca meno di un mese a Sicurezza 2019, la fiera internazionale dedicata a tutte le novità del settore. L’appuntamento è a FieraMilano di Rho dal 13 al 15 novembre: ricordiamo che Datacom Tecnologie di Firenze regala ai propri clienti dei biglietti di ingresso alla manifestazione (clicca qui per maggiori informazioni).

Rispetto alla scorsa edizione il numero degli espositori è cresciuto del 16% ed è arrivato a sfiorare quota 540. Tra questi ci sono anche Hikvision e Inim, marchi distribuiti proprio dalla Datacom.

Tra i prodotti più attesi quelli dedicati alle smart solutions, alla domotica, all’integrazione e alla digitalizzazione. Tra questi ci sono le telecamere intelligenti che avvertono in caso di potenziale rischio, soluzioni antintrusione gestibili da remoto, sistemi integrati su cloud, biometria, identificazione facciale, intelligenza artificiale o i droni. Tanti anche gli eventi di formazione organizzati dalla Ethos Academy (padiglione 7, stand S01-T02) durante i tre giorni della kermesse.

Lo stesso biglietto permette la visita anche della manifestazione Smart Building Expo, l’evento dedicato alle tecnologie digitali per l’edificio in rete e la smart city.

Per ogni curiosità, scrivi a info@datacomtecnologie.it.

Conformità degli impianti: come si compila la dichiarazione obbligatoria

La dichiarazione di conformità degli impianti è quel documento che ogni installatore di videosorveglianza deve rilasciare al committente, al termine dei lavori e delle verifiche previste dalla normativa vigente, come quelle relative alla funzionalità. L’obbligo di redigerla è sancito dal Decreto Ministeriale 37 del 2008, modificato dal decreto del 19 maggio 2010. Il testo prevede un apposito modello in cui devono essere inseriti alcuni elementi fondamentali:

  • i dati della società installatrice e del committente;
  • una descrizione schematica dell’impianto eseguito con le indicazioni sul tipo di lavori (nuovo impianto o azione sull’esistente);
  • i dati sul luogo di intervento e la sua destinazione d’uso.

Tramite la dichiarazione di conformità l’installazione si prende la responsabilità di aver eseguito lavori a regola d’arte, come chiede la legge e nel rispetto delle norme tecniche, con le verifiche che devono essere state eseguite e superate positivamente. Nella documentazione vanno inseriti obbligatoriamente come allegati il progetto e lo schema dell’impianto, i materiali utilizzati, i riferimenti a eventuali dichiarazioni di conformità precedenti, una copia del certificato di riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali della società installatrice e l’attestazione di conformità per impianto nel caso realizzato con materiali o sistemi non normalizzati. L’installatore ha poi la facoltà, e non l’obbligo, si inserire altri documenti legati all’impianto come i report sulle verifiche fatte prima della messa in funzione.

Chi non ottempera a queste norme rischia delle sanzioni. La legge prevede ammende dai cento ai mille euro sulla base anche del tipo di impianto e del luogo dove si è andato a configurare. Quindi per chi opera nel settore della sicurezza è molto importante seguire attentamente le norme per non avere brutte sorprese.

In ogni caso i tecnici della Datacom Tecnologie di Firenze sono a disposizione all’indirizzo mail info@datacomtecnologie.it per ogni ragguaglio e consiglio.

Nasce un “albo” degli installatori certificati Inim

L’azienda Inim, i cui prodotti sono distribuiti dalla Datacom Tecnologie di Firenze, ha creato una sezione del proprio sito in cui vengono elencati tutti gli installatori certificati che si trovano in Italia. L’azienda di Monteprandone infatti offre continuamente corsi di formazione e aggiornamento in modo da rendere chi monta e consiglia i propri prodotti dei veri professionisti del settore.

“Vogliamo dare valore alla figura di installatore certificato – spiegano dall’azienda in una recente newsletter – formato e aggiornato direttamente da Inim, capace di installare con competenza l’impianto del proprio cliente. Una competenza certificata a portata di click”.

Per accedere all’albo di Inim, clicca qui. Per avere informazioni sui corsi e sulle opportunità formative della casa produttrice, contatta i tecnici commerciali di Datacom a info@datacomtecnologie.it.

AMC, tanti open day e Fiera Sicurezza tra i prossimi impegni

AMC, azienda specializzata nel settore sicurezza, distribuita dalla Datacom Tecnologie di Firenze, si sta preparando a un ricco calendario di iniziative su tutto il territorio nazionale. Oltre all’Open Day del 21 ottobre (clicca qui per tutte le informazioni) ospitato dalla nostra azienda di via Arrigo da Settimello a Firenze, sono in programma altre date in varie aree del Paese. Inoltre, AMC troverà posto allo Stand H01-K04 – Padiglione 7 di Fiera Milano dal 13 al 15 novembre per Fiera Sicurezza (clicca qui per avere i biglietti gratuiti).

Queste le prossime date dell’Open Day: 23 Ottobre – AE srl – Ponte San Giovanni (Perugia); 23 e 24 Ottobre – DSA TECHNOLOGY srl – Bovisio Masciago (Monza Brianza); 30 Ottobre – SACCHI ELETTRONICA srl – Viganò (Lecco); 7 Novembre – GEDICOM srl – Bra (Cuneo); 19 Novembre – L-HUB srl – Asti; 20 Novembre – ACESS srl – Rimini; 21 Novembre – ELETTRONICA FUSARI snc – Civitanova Marche (Macerata); 27 Novembre – DADOTECNA di Domè Paolo & C sas – Palermo; 28 Novembre – TROLESE srl – Padova; 03 Dicembre – SECURITY POINT srl – Santa Maria Capua Vetere (Caserta); 04 Dicembre – CIBF srl – Napoli; 9 e 10 Dicembre – CERQUA ELETTRONICA srl – Frosinone; 11 Dicembre – GAMMAGI srl – Modena; 14 Gennaio – ELECTRONIC’S TIME srl – Martina Franca (Taranto); 15 Gennaio – ELECTRONIC’S TIME srl – Martina Franca (Taranto); 21 Gennaio – OMEGA srl – Canicattì (Agrigento); 22 Gennaio – TECHNOSTORE srls – Palazzolo Acreide (Siracusa).

Criminalità: Firenze terza città in Italia per denunce

Firenze è la terza città italiana secondo l’Indice di criminalità de “Il Sole 24 Ore”. Il quotidiano di Confindustria ha realizzato uno studio su dati del Ministero dell’Interno (clicca qui per leggerlo) per analizzare quanto accaduto nel corso del 2018 facendo il conto delle denunce registrate dalle forze dell’ordine e mettendo a confronto le 106 province italiane. Firenze si piazza dietro a Milano, primatista, e Rimini.

A Firenze, secondo Il Sole 24 Ore, ci sono 6.258,8 denunce ogni centomila abitanti e le denunce sono aumentate in un anno del 9,5%, a fronte del decremento nazionale del -2,4%. Furti, stupefacenti e violenze sessuali rientrano tra i reati maggiormente perpetrati a Firenze e provincia. Facendo un confronto nazionale, Firenze è prima in Italia per le denunce per riciclaggio e impiego di denaro, seconda per furti nei negozi, terza per quelli in abitazione, quinta per le violenze sessuali, settima per droga e rapine, ottava per furti con strappo.

Per conoscere le migliori soluzioni per proteggere la propria casa o attività, i tecnici di Datacom Tecnologie di Firenze sono disponibili per qualunque necessità (clicca qui).

SOL, una centrale Inim “tutto in uno” adatta a ogni contesto

Un nuovo sistema antintrusione wireless nato per essere comandato anche via App, adatto sia agli ambienti residenziali che al piccolo commercio. Si chiama SOL ed è prodotto dalla Inim, marchio distribuito dalla Datacom Tecnologie di Firenze. Riesce a rispondere a qualsiasi esigenza grazie alla struttura modulare che abilita la connettività LAN, PSTN, GSM-3G e Wi-Fi attraverso i moduli opzionali al suo interno.

Un sistema tutto in uno come SOL ha il vantaggio applicativo importante, dato che la sua installazione diventa più semplice grazie all’ingombro ridotto e alla sua struttura modulare, la quale riesce a comunicare con l’esterno gestendo dispositivi via radio come rilevatori PIR o a doppia tecnologia, contatti magnetici, rilevatori di fumo e sirene.

Tre sono le varianti che l’azienda di Monteprandone ha immesso sul mercato. Per tutti valo stesso ingombro di 266×197 per 51 millimetri di profondità, con un design particolarmente accattivante. Possono gestire fino a trenta rilevatori e negli sloti interni posso inseriti senza problemi dei moduli PSTN, GSM, LAN e Wi-Fi. SOL-30S è il modello base, non ha display né tastiere e tramite sette led riesce a segnalare stato e guasti. Si sale di livello con la SOL-30G, dotata di tastiera multifunzione a sfioramento, schermo LCD e quattro led di segnalazione. SOL-30P rappresenta la fascia alta, con display LCD TFT a colori da 4,3 pollici con 480×272 pixel e touch screen per la gestione delle funzionalità senza bisogno di tastiere esterne.

Inim SOL riesca a gestire fino a 5 aree, due lettori, otto tastiere e sirene radio, due ricetrasmettitori radio, 150 chiavi elettroniche e radiocomandi, 50 codici, 30 scenari e 20 timer.

Per sapere tutto su SOL, ecco il link per andare sulla pagina ufficiale del produttore, mentre cliccando qui puoi contattare i tecnici commerciali di Datacom Tecnologie per tutti i dettagli.

Toscana, bando regionale per la sicurezza da 800mila euro

Scade il 24 ottobre il bando per la sicurezza urbana indetto dalla Regione Toscana, la quale ha previsto contributi per progetti in materia di sicurezza integrata e videosorveglianza. Il bando è rivolto ai Comuni, in maniera singola o associata, oppure alle Unioni di Comuni.

Tutti gli elementi relativi al bando sono disponibili cliccando qui.

Per l’attuazione di questo avviso pubblico sono state messe a disposizione risorse per 800mila euro: i progetti sostenuti saranno finanziati con contributi da un minimo di 15.000 euro a un massimo di 70.000 euro a seconda della numerosità della popolazione interessata dal progetto e sulla base della disponibilità di risorse. Le domande dovranno essere presentate alla Regione entro le ore 13 del giorno di scadenza.

In questa legislatura la Regione ha finanziato progetti di videosorveglianza per un totale di 3,3 milioni di euro, cioè un totale di 172 progetti che hanno riguardato 228 Comuni, ovvero l’83% del totale delle amministrazioni comunali. I progetti pilota invece di sicurezza integrata sono stati 12, per un investimento totale di oltre un milione di euro, che ha riguardato le amministrazioni di Firenze, Prato, Lucca, Pisa, Livorno, Area dell’Osmannoro, Montecatini Terme, Arezzo, Grosseto, Rosignano Marittimo, Poggibonsi, San Giovanni Valdarno. 

Con Marilyn Inim la gestione vocale dell’impianto diventa realtà!

Poche settimane all’ingresso sul mercato di “Marilyn”, la grande novità Inim di fine 2019. Arriva infatti a novembre il nuovo sistema domotico e antintrusione basato sulle centrali Prime e Sol prodotte dall’azienda di Monteprandone, integrato ai più diffusi smart speaker come Google Home e Amazon Echo e smartphone.

Associando il proprio account su Inim Cloud a quello Google o Amazon è possibile gestire il proprio impianto di allarme e domotico attraverso la voce. Le parole vengono riconosciute e possono comandare l’intera gestione: attivare scenari d’inserimento, ottenere informazioni sullo stato del sistema, regolare l’illuminazione, attivare uscite domotiche, impostare la temperatura di un ambiente e tanto altro ancora.

A questo collegamento è possibile scaricare la brochure tecnica, per conoscere meglio il prodotto puoi contattare direttamente i tecnici commerciali della Datacom Tecnologie di Firenze all’indirizzo info@datacomtecnologie.it.

Termiche e bi-spectrum: è arrivata la promozione Hikvision

Per i mesi di ottobre e novembre 2019 Hikvision promuove a un prezzo unico uno dei propri prodotti della gamma termica bi-spectrum, che Datacom Tecnologie di Firenze aveva già presentato in un recente articolo.

La telecamera termica Turret Bi-Spectrum si caratterizza per le dimensioni compatte, per la focale di 2mm con un ampio angolo di visione, per l’algoritmo Deep Learning di analisi video per il monitoraggio delle aree e per la prevenzione di incendi/inneschi. Questa telecamera è ideale per la protezione interna e dei perimetri in ambito residenziale e di small business.

Datacom Tecnologie mette in promozione fino alla fine di novembre (salvo esaurimento scorte) il modello DS-2TD1217-2/V1 Turret Bi-Spectrum Ottica Fissa. Per maggiori informazioni, contatta i nostri commerciali all’indirizzo info@datacomtecnologie.it.

Caratteristiche principali

• Risoluzione Termica 160 x 120, Ottica 2MP

• Modalità Picture in Picture e Image Fusion

• Portata IR 15m

• Analisi video Deep Learning

• Ingressi/Uscite:Audio 1/1, Allarme 1/1

• Alimentazione 12VDC/PoE • Grado di Protezione IP67

Gapid WS, l’antisfondamento Politec pensato per le superfici oscillanti

Un sensore wireless antisfondamento ed anti scavalcamento appositamente pensato per le recinzioni e superfici soggette a oscillazioni. Lo ha pensato Politec e concretizzato nel prodotto Gapid WS, distribuito dalla Datacom Tecnologie di Firenze. Adatto per essere messo su balconi, grate, passaggi pedonali, inferriate, cancelli e impalcature, è indipendente da fili e si integra bene in impianti esistenti, con alloggio per il trasmettitore radio universale e batteria. Ha un sistema intelligente che permette di riconoscere le varie vibrazioni, evitando che scattino falsi allarmi.

Non ha bisogno di manutenzione se non per il cambio della batteria ogni tre anni. In particolare, ogni sensore può essere settato e configurato in modo indipendente dagli altri. Il programma o livello di sicurezza può essere modificato in funzione del grado di rischio relativo alla tipologia di rete/inferriata.

Per ogni informazione, scarica la brochure oppure contatta gli agenti della Datacom.