ColorVu, la nuova gamma di Hikvision. Immagini di una qualità mai vista!

Hikvision ha presentato la linea ColorVu, la quale rappresenta la massima evoluzione della tecnologia di ripresa delle immagini. Una definizione fino a 4K, l’obiettivo con apertura F1.0 e il sensore avanzato 0.0005 Lux assicurano performance superiori con immagini e colori luminosi e vividi, anche di notte.

L’illuminazione a LED bianchi, con tecnologia Smart Management Led, supera il concetto di deterrente e può trasformarsi in luce di cortesia, la tecnologia Deep Learning AcuSense garantisce sicurezza e affidabilità, rendendone ideali l’utilizzo per applicazioni residenziali e di media impresa commerciale.

Ottenere informazioni efficaci in assenza di colore può risultare complicato. L’assenza dei colori infatti può portare a perdita di informazioni essenziali, come i dettagli di una persona, il numero di targa oppure il colore di un’automobile. Indipendentemente dal giorno o dalla notte, le telecamere ColorVu catturano dettagli vividi a colori in alta risoluzione, anche in condizioni di scarsa illuminazione. Questo è possibile soprattutto grazie alla tecnologia all’avanguardia incorporata nell’obiettivo e nel sensore. inoltre la Super Apertura F 1.0 consente di raccogliere un quantitativo superiore di luce e ottenere immagini più luminose, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Datacom Tecnologie di Firenze, distributore autorizzato dei prodotti Hikvision, saprà darti ogni indicazione tramite i propri tecnici commerciali all’indirizzo info@datacometecnologie.it o attraverso il form Contatti. Se non vedi correttamente la brochure qui sotto, la puoi scaricare cliccando qui.

Hikmicro: arrivano le nuove telecamere cube termografiche

Arrivano in casa Datacom Tecnologie i prodotti Hikmicro, la nuova linea di Hikvision specializzata nella termografia. In questa linea, come si può vedere nella brochure allegata, sono state inserite delle nuove telecamere cube termografiche le quali combinano l’ottica termica a quella visibile in modo tale da garantire prestazioni di altissimo livello e una qualità di dettaglio superiore grazie alla fusione delle immagini.

Compatta e facile da installare, questa cube consente il monitoraggio continuo della temperatura di apparati sensibili in Datacenter, server farm e quadri elettrici di alta, media e bassa tensione. Affidabile e tempestiva nella rilevazione, condivide i dati di analisi e le notifiche di allarme con software proprietario e sistemi PLC attraverso il protocollo Modbus.

Le Telecamere Cube Termografiche sono dotate di una varietà di funzioni di serie:
• Risoluzione Termica: 160×120/384×288/640×512
• NETD: <40mK
• Misurazione Temperatura: 10 Punti, 10 Aree, 1 Linea
• Integrazione: SDK, ISAPI, HTTP, Listening, Modbus

Datacom Tecnologie di Firenze, distributore autorizzato dei prodotti Hikvision e Hikmicro, saprà darti ogni indicazione tramite i propri tecnici commerciali all’indirizzo info@datacometecnologie.it o attraverso il form Contatti. Se non vedi correttamente la brochure qui sotto, la puoi scaricare cliccando qui.

Conservazione di immagini di videosorveglianza? Se è prolungata va giustificata

“Salvo specifiche norme di legge che prevedano durate determinate, i tempi di conservazione devono necessariamente essere individuati dal titolare del trattamento in base al contesto e alle finalità del trattamento, nonché al rischio per i diritti e le libertà delle persone”. Lo si legge nella pagina delle domande frequenti del Garante della Privacy, il quale a fine 2020 ha fornito ulteriori precisazioni sul tema e in particolar modo per i contesti lavorativi. “I dati personali – prosegue il Garante – dovrebbero essere nella maggior parte dei casi (ad esempio se la videosorveglianza serve a rilevare atti vandalici) cancellati dopo pochi giorni equanto più prolungato è il periodo di conservazione previsto, tanto più argomentata deve essere l’analisi riferita alla legittimità dello scopo e alla necessità della conservazione”.

L’interrogativo si pone in merito alla gestione di un sistema di telecamere all’interno di un’azienda, che può essere utile per la sicurezza ma potrebbe avere altri fini. I chiarimenti sono stati necessari in virtù delle nuove previsioni introdotte dal Regolamento 2016/679, alla luce delle quali va valutata la validità del provvedimento del Garante in materia, che risale al 2010 e contiene prescrizioni in parte superate.

Le Faq (scaricabili dal nostro sito, cliccando qui) tengono conto anche delle Linee guida recentemente adottate sul tema della videosorveglianza dal Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) e contengono un modello di informativa semplificata redatto proprio sulla base dell’esempio proposto dall’EDPB.

Tra i chiarimenti del Garante c’è l’affermazione del principio di “minimizzazione dei dati” riguardo alla scelta delle modalità di ripresa e alla dislocazione dell’impianto: la quantità di informazioni deve essere pertinente e non eccedente rispetto alle finalità perseguite. Sarà il titolare del trattamento a valutare la liceità e la proporzionalità del trattamento e se ci sia bisogno anche di attivare un esperto per la valutazione.

Ricordiamo che con il prodotto Datacom Videosorveglianza gli installatori e i distributori di impianti di videosorveglianza possono semplificare molto tutte le procedure relative al comparto della privacy. Per tutte le informazioni in merito puoi chiedere direttamente a Datacom Tecnologie di Firenze, alla mail info@datacomtecnologie.it o tramite il form contatti.

Sicurezza “green”: le telecamere Hikvision con pannello solare

Una telecamera professionale di sicurezza alimentata ad energia solare totalmente autonoma sul piano energetico. È quella che propone Hikvision, leader mondiale del settore videosorveglianza, marchio distribuito dalla Datacom Tecnologie di Firenze. Il concetto del modello DS-2XS6A25G0-I/CH20S40 è quello di poter proteggere aree che non possono essere raggiunte da cavi Ethernet o elettricità, e che tuttavia esigono prestazioni di sicurezza elevate e durevoli: per esempio aree montane o rurali, verde pubblico, zone industriali o di sosta, ma anche eventi temporanei come festival, eventi o cantieri stradali.

Questo sistema evita infatti di dover realizzare opere elettriche e murarie: l’energia arriva grazie a un pannello solare a 40 Watt, una batteria al litio ricaricabile da 20 Ampere, per garantire il funzionamento anche in caso di assenza di luce solare fino a 5-7 giorni. Nel kit Hikvision ci sono anche una telecamera 4G con analitica “Smart Event” e la staffa di fissaggio. La telecamera conta su una risoluzione di 2 MP (1920 × 1080 a 30 fotogrammi per secondo) con tecnologia WDR da 120 dB in modo da offrire sempre una risoluzione nitida, con memoria interna da 32 Giga espandibile tramite una scheda SD. La compressione delle immagini è garantita nei formati H.264 e H.265.

La certificazione IP67 garantisce la propria resistenza agli agenti atmosferici e il peso netto di 14 chilogrammi permette una facile installazione in ogni ambiente. Il sistema è in grado di rilevare i livelli di carica della batteria passando in automatico alla modalità risparmio energetico quando il livello rilevato risulta troppo basso.

Il collegamento in 4G permette di trasmettere le immagini a una centrale di monitoraggio così da poter visionare i video in diretta, registrare e gestire tutto da remoto, tramite l’app Hik Connect, il sistema di Video Management Hik-ProConnect, con la possibilità di inviare email ed eventi di allarme sullo smartphone direttamente sull’App o tramite SMS.

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti ai tecnici commerciali di Datacom alla mail info@datacomtecnologie.it oppure compilare il form di contatto sul nostro sito, cliccando qui.

Hik-Pro Connect, webinar gratuiti il 16 e 18 dicembre: iscriviti adesso!

Quattro webinar in due giorni per presentare i vantaggi di Hik- Pro Connect, l’ambiente unico in cloud dove tutti i dispositivi Hikvision possono interagire e convergere fra loro in modo semplice ed efficace. La filiale italiane della casa cinese ha organizzato degli incontri online a cui sarà presente Gianluca Isopo, Pre Sales Engineer & Technical Support, in modo da spiegare tutti i vantaggi e rispondere alle domande dei tecnici e degli installatori.

Gli incontri sono in programma mercoledì 16 dicembre (in due sessioni 13.30-14.30 e 17.30.18.30) e venerdì 18 dicembre, sempre negli stessi orari. Per iscriversi e partecipare gratuitamente agli appuntamenti basta cliccare qui.

Puoi chiedere comunque tutte le informazioni utili a Datacom Tecnologie di Firenze: puoi scrivere ai tecnici commerciali all’indirizzo info@datacomtecnologie.it oppure cliccando qui.

Videocitofoni “versatili” con le soluzioni Intercom di Hikvision

Datacom Tecnologie di Firenze, nell’introdurre nel tempo le innovazioni tecnologiche di Hikvision, ha puntato fin da subito sull’efficienza e la versatilità di soluzioni come quelle della videocitofonia Intercom, sia nelle versioni IP che a due fili. Uno dei grandi vantaggi è sicuramente rappresentato dalla propria componibilità: nel sistema infatti si integrano e coesistono programmi, moduli, funzionalità ed operatività, il tutto facilmente controllabile da un solo software o app. Si parte dall’elemento citofonico essenziale che comprende il pulsante di chiamata e la telecamera. Il tasto può operare singolarmente oppure come modulo master, collegando sistemi più complessi per un massimo di otto moduli aggiuntivi come possono essere un lettore di badge o una tastiera con schermo LCD. I sistemi possono utilizzare anche infrastrutture già presenti qualora si proceda verso una ristrutturazione, il tutto è agevolato da una vasta gamma di strumenti da interno collegati al sistema, anche questi IP o a due fili, con procedura plug and play connessione Wi-Fi, alimentazione dal cavo di rete attraverso tecnologie PoE, e infine la presenza di una semplice SD card per archiviare le immagini e i video prodotti. La soluzione non ha problemi di adattabilità: dalla grande impresa al condominio, fino alla villetta, il sistema non cambia.

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti ai tecnici commerciali di Datacom alla mail info@datacomtecnologie.it oppure compilare il form di contatto sul nostro sito, cliccando qui.  Clicca qui per scaricare la brochure.

La tua “control room” della sicurezza: è DS-KH9x10-WTE1 di Hikvision

Di quanti dispositivi hai bisogno per il controllo completo degli accessi? Con Hikvision Android Indoor Station (DS-KH9x10-WTE1), hai bisogno di un solo dispositivo per avere un monitoraggio centralizzato della sicurezza domestica e dell’automazione.

Il monitor da 7 pollici funziona in modo predefinito con Android e supporta l’integrazione di software di terze parti ed è disponibile anche in dimensioni maggiori di 10.1 pollici. Riceve videochiamate e si sblocca sull’app mobile sempre e ovunque e conta su un videocitofono e live view sul cellulare H24. Il sistema integra Hik-Connect per una gestione all-in-one e gode di un pannello anti-intrusione wireless per la gestione in loco delle funzioni. Collegato a un sistema di allarme riceve sette secondi di verifica video.

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti ai tecnici commerciali di Datacom alla mail info@datacomtecnologie.it oppure compilare il form di contatto sul nostro sito, cliccando qui

Wicamir, la telecamera nascosta dentro il sensore IR

Alla Datacom Tecnologie di Firenze è arrivata Wicamir, il sensore a infrarossi passivi con telecamera Ip Wifi. Si tratta dell’unico prodotto del suo genere che riesce a unire un IR da dodici metri di portata con un sistema di videosorveglianza in cui non c’è bisogno di stendere cavi ma è sufficiente sostituire i sensori di allarme esistenti.

Wicami consente di registrare la scena desiderata in continuo o in motion su una mini SD card da 128 gigabyte, con la possibilità di inviare notifiche push o via mail. L’app relativa, scaricabile gratuitamente, permette di rivedere le registrazioni e monitorare l’ambiente in diretta utilizzando computer, smartphone o tablet. Il WiFi della telecamera consente il collegamento del router e non c’è bisogno di installare cavi aggiuntivi. Il sensore è adattabile a qualunque tipologia di centrale di allarme, nuova o esistente.

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti ai tecnici commerciali di Datacom alla mail info@datacomtecnologie.it oppure compilare il form di contatto sul nostro sito, cliccando quiClicca qui per scaricare la brochure.

Le soluzioni di Hikvision per monitorare la densità delle persone in uno spazio fisico

Il sovraffollamento può essere un vero problema per le aree pubbliche, i centri del commercio e i luoghi di intrattenimento. Come possono garantire che la densità delle persone all’interno sia abbastanza bassa da servirle in modo efficace e sicuro?

Questo video realizzato da Hikvision spiega molto ben quali possono essere le soluzioni da adottare per contare gestire gli accessi elencando una serie di prodotti ad hoc: DS-2CD6825G0/C-IS e DS-2CD7146G0-IZS.

La tecnologia Deep Learning oggi utilizzata per garantire accessi limitati e diluiti agli edifici, come richiesto dalle attuali normative al fine di evitare assembramenti, fino al pre-Covid serviva soprattutto a fini statistici, così da valutare azioni di marketing oppure per ottimizzare i flussi di lavoro.

Con le People Counting di Hikvision il conteggio costante delle persone fa sì che possano essere inviati segnali per far apparire display rossi e verdi, come un semaforo, in modo da regolare i flussi. La stessa telecamera può incorporare l’algoritmo che calcola il corretto distanziamento sociale tra le persone all’ingresso: per farlo si può aggiornare gratuitamente il firmware del recorder o aggiungere il registratore che gestisce le telecamere e attivare le nuove funzionalità. Nel caso di telecamere IP di terza parte sarà possibile attivare i registratori intelligenti Hikvision della serie Deep in Mind, che permettono all’impianto di svolgere funzioni di conteggio.

Infine molto utile è il “filtro altezza” che permette di capire se all’ingresso ci sono bambini o adulti, così anche da individuare possibilmente gli stessi nuclei familiari presenti in una coda.

Per ogni ulteriore dettaglio o necessità contatta i tecnici commerciali di Datacom Tecnologie di Firenze: info@datacomtecnologie.it.

Hikvision: le soluzioni a tutela della salute pubblica

Per meglio far conoscere ai clienti finali le opportunità offerte dai propri prodotti nel ripresentarsi dell’emergenza Coronavirus, Hikvision ha redatto una brochure in cui racconta le funzionalità a prescindere dagli aspetti meramente più tecnici. Si tratta di uno strumento molto utile per gli installatori e i progettisti che dovranno rivolgersi a clientele come quelle del mondo del commercio, dei trasporti e del business. Controllo accessi e degli assembramenti, del corretto utilizzo della mascherina, screening della temperatura: Hikvision offre tantissime soluzioni anche con la combinazioni di più prodotti, come indicato nelle ultime pagine della brochure.

Il documento può essere consultato qui sotto e scaricato cliccando qui. Per tutte le informazioni sui prodotti Hikvision e sulle promozioni puoi chiedere direttamente a Datacom Tecnologie di Firenze, alla mail info@datacomtecnologie.it o direttamente dal form contatti.