Con il bonus casa un’occasione in più per installare un impianto di sicurezza!

Buone notizie per il cliente finale – e quindi per gli installatori – dalla Legge di Bilancio 2022.

Lo Stato italiano ha infatti prorogato il bonus fiscale per ristrutturazioni edilizie, estendendo la sua validità fino al 31 dicembre 2024. Grazie al Bonus Casa 50% è infatti possibile risparmiare sugli impianti elettrici e sistemi di sicurezza antintrusione, antincendio, videosorveglianza, tapparelle, non solo per quanto concerne l’acquisto ma anche la progettazione, l’installazione e la relativa manutenzione.

Come si accede al bonus fiscale? Il proprietario o beneficiario di abitazioni private (o condominio) può richiedere la detrazione IRPEF – in sede di dichiarazione dei redditi – a fronte di una spesa documentata (bonifico parlante), sostenuta dal 26 giugno 2012. La detrazione fiscale sarà spalmata in 10 rate annuali.

Per fare un esempio, Inim ha stilato una lista di prodotti che possono rientrare all’interno del bonus fiscale:

• Centrali e accessori della gamma Prime.

• Tastiere Alien ed espansioni domotiche.

• Prodotti del sistema wireless Air2.

• Dispositivi del sistema SmartLiving.

• Sensori e barriere ottiche perimetrali.

• Prodotti del sistema vocale Marilyn More.

Datacom Tecnologie consiglia ai propri installatori di comunicare questa notizia ai propri clienti in modo da incentivarli nella messa in sicurezza della propria abitazione sfruttando questa importante opportunità. Per ogni dubbio o consiglio, siamo disponibili alla mail info@datacomtecnologie.it con i nostri tecnici commerciali pronti a dare il proprio supporto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.