Case histories Ajax: la messa in sicurezza della coppa del campionato europeo di calcio

L

Come si protegge un tesoro inestimabile, una coppa bramata da un intero continente? Ajax – azienda leader nel mondo nel comparto sicurezza – sa come si fa!

Nel 2021 – un anno dopo rispetto al normale causa pandemia – la Danimarca ha ospitato le partite del Campionato europeo di calcio per la prima volta nella sua storia. Per celebrare il calcio, la UEFA, insieme alla Federcalcio danese e con il sostegno del Comune di Copenaghen, aveva allestito una mostra tematica dal titolo “La storia del Campionato europeo di calcio” nel Museo di Copenaghen. La mostra ha segnato anche il 60° anniversario del Campionato e si è svolta dal 12 giugno al 9 luglio. Questo a pochi mesi dal trentennale dell’incredibile vittoria dei campionati europei proprio da parte dei danesi, che da ripescati hanno portato a casa la coppia. I principali cimeli presentati alla mostra erano le divise di celebri calciatori: Michel Platini, Gary Lineker, Frank Rijkaard, Eric Cantona, Michael Laudrup e molti altri. C’era anche una mostra che esponeva il gesso della gamba del giocatore danese Henrik Andersen. Il calciatore si ruppe la gamba nella semifinale contro l’Olanda durante gli EURO del 1992, la tessa dove i danesi sconfissero 2-0 i favoriti tedeschi. E la coppa era per forza la principale protagonista della mostra al Museo di Copenhagen, quindi come proteggerla? La sfida non era facile, per due motivi: accesso senza barriere ai visitatori, per consentire a chiunque di vedere da vicino il trofeo; il grande flusso di presenze, essendo l’ingresso gratuito e svolgendosi la Mostra in un momento di grande afflusso nella città. Di conseguenza, i rilevatori non dovevano dare troppo nell’occhio ma allo stesso modo la sicurezza dell’esposizione doveva essere massima, mandando a zero le possibilità di furto o sabotaggio. E poi era inoltre importante evitare falsi allarmi in condizioni di libero accesso agli oggetti esposti. E, infine, il servizio di sicurezza del museo doveva ricevere notifiche istantanee in caso di accenni di furto. Per questo i responsabili della sicurezza di Kemp & Lauritzen hanno scelto Ajax, come ha spiegato Henrik Grejsen, responsabile del dipartimento Servizi di sicurezza: “Ajax è stato scelto perché Kemp & Lauritzen ha visto la funzionalità dell’app e la capacità dei dispositivi wireless Ajax di gestire la sfida. Inoltre, avevamo bisogno di una soluzione temporanea e Ajax era l’unico sistema professionale in grado di gestire tali esigenze specifiche”.

DoorProtect Plus è il nome del dispositivo utilizzato per proteggere ogni cimelio. È un rilevatore wireless di apertura, inclinazione e urto. Per proteggere le maglie calcistiche, i rilevatori DoorProtect Plus sono stati avvitati sui manichini per assicurarsi che i dispositivi non cadessero o attivassero falsi allarmi. Nessun falso allarme si è verificato nel corso del mese.

Nelle impostazioni è stata attivata la funzione di rilevamento degli urti e dell’inclinazione. Se qualcuno avesse tirato una maglietta o inclinato un manichino, così come in caso di vibrazioni tangibili, le guardie del museo avrebbero ricevuto una notifica immediata.Per proteggere il calco in gesso della gamba di Henrik Andersen, il rilevatore è stato installato all’interno del cimelio. Il trofeo del Campionato Europeo era l’unico oggetto esposto in un cubo di vetro. La Coppa era protetta da due rilevatori DoorProtect Plus, uno situato all’interno della coppa e l’altro nella sua parte inferiore. Altri due rilevatori DoorProtect Plus proteggevano il piedistallo. Qualsiasi vibrazione sospetta avrebbe fatto scattare l’allarme.

I rilevatori DoorProtect Plus funzionano nel sistema Ajax tramite il protocollo radio Jeweller, che consente di comunicare con l’hub a una distanza massima di 1.200 metri. A gestire tutto l’app AJAX PRO. Il tutto con tre giorni di preparativi, in modo veloce e sicuro e senza intoppi.

Leggi sul sito di Ajax l’articolo dedicato: https://customers.ajax.systems/it/open-and-protected.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.