Monitoreal, il controllo perfetto per le tue telecamere di videosorveglianza

Datacom Tecnologie presenta Monitoreal, lo strumento che ti garantisce il perfetto controllo delle tue telecamere TVCC.

Monitoreal segue le tue telecamere di sicurezza e utilizza il rilevamento avanzato degli oggetti per distinguere i movimenti reali (come persone e veicoli) da falsi allarme (come ombre o luci vicine) che potrebbero inviare avvisi non necessari. Monitoreal ti consente di personalizzare la visuale in modo da poter vedere le cose che vuoi e ignorare ciò che non serve. A differenza di altri sistemi di sicurezza domestica, Monitoreal non si basa su cloud; i tuoi dati non sono crittografati perché non sono memorizzati, il che elimina il rischio che il tuo feed venga condiviso o violato.

Il rilevamento avanzato di Monitoreal ti consente di curare le notifiche specifiche per i tuoi interessi (ad esempio: “Avvisami se qualcuno rimane più di 10 minuti”) e condividerli con familiari, amici e vicini. Non è necessaria l’installazione di un’app. Gli avvisi possono essere inviati tramite SMS, e-mail o l’app di messaggistica preferita (WhatsApp, Facebook Messenger, Telegram, eccetera).

Chiedi informazioni ai nostri commerciali: info@datacomtecnologie.it.

CARATTERISTICHE

  • POTENTE: il modello base può monitorare continuamente fino a 4 videocamere in maniera simultanea.
  • INDIPENDENTE: a differenza dei concorrenti, Monitoreal mantiene i tuoi dati al di fuori del cloud.
  • ACCURATO: il rilevamento avanzato degli oggetti di Monitoreal utilizza più algoritmi per garantire una sorveglianza accurata dell’attività indipendentemente dall’ora del giorno o dalle condizioni meteo. AGGIORNABILE: Monitoreal migliora continuamente. I nostri regolari aggiornamenti software offrono nuove funzionalità e prestazioni potenziate.
  • ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: a soli 5,7 watt, Monitoreal utilizza il 99% di energia in meno rispetto all’hardware tradizionale di elaborazione dei dati in tempo reale.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *